Buone Vacanze

Condividi su Facebook More »

 

La leader Zambelli Orvieto chiude la prima fase di coppa Italia in casa

Piastra MichelaIl girone preliminare di coppa Italia di serie B1 femminile manda in campo l’ultimo turno nel fine settimana e la Zambelli Orvieto sabato 11 ottobre torna a presentarsi davanti al suo pubblico.

Alle ore 18, nell’abituale dimora del Pala-Papini in località Ciconia, si disputa la sesta giornata del torneo riservato alle squadre, ultima gara per la formazione biancoverde che se la vede nuovamente con la Volleyrò Casal De’Pazzi.

Si preannuncia come uno scontro avvincente quello tra due delle le formazioni più attese della categoria, ma gli stimoli non saranno quelli dettati dalla classifica dato che ormai le donne della Rupe hanno blindato il primo posto.

È stato il match del mercoledì a consegnare alle orvietane ufficialmente il passaggio al turno successivo della competizione, le ragazze di Casal De’Pazzi hanno infatti battuto le colleghe della Roma in quattro set, impedendo a queste ultime di avanzare ed insidiare la vetta.

Con sette punti incamerati ed un vantaggio di quattro lunghezze sull’avversaria odierna, le padrone di casa non possono più essere raggiunte, ed hanno l’opportunità perciò di scendere in campo nella condizione mentale migliore.

I valori dovrebbero essere diversi rispetto all’andata quando le ragazze del presidente Flavio Zambelli colsero una vittoria esterna in rimonta, con tutta probabilità infatti saranno stavolta utilizzabili tutte le effettive.

Il tecnico Iannuzzi avrà un duplice obiettivo, cercare di sfruttare le titolari per continuare il necessario processo di amalgama della squadra e concedere spazio alle seconde linee per valutare le alternative nell’assetto da combattimento.

La panchina scalpita per mettersi in evidenza, la regista Flavia Volpi e la schiacciatrice Michela Piastra sono pronte a fare la loro parte nel caso in cui vengano chiamate a dare il proprio contributo.

Ipotizzabile un avvicendamento anche nelle fila della squadra laziale coordinata dall’allenatore Pasqualino Giangrossi che pone in evidenza la centrale Alice Gradini e la schiacciatrice Giulia Melli, i due elementi più pericolosi del confronto disputato dieci giorni fa.

È appunto la gara d’andata l’unico precedente tra le due avversarie che si misurano per la seconda volta, in quella occasione la Zambelli ebbe la meglio per tre a uno andando a vincere dopo aver ceduto la frazione d’apertura.

Probabile sestetto Orvieto: Mazzini in regia, Biccheri opposta, Kotlar e Tiberi centrali, Ubertini e Rossini schiacciatrici ricevitrici, Andreani libero.

Possibili titolari Casal De’Pazzi: De Meo ad alzare in diagonale con Pamio, Gradini e Mancini al centro della rete, Melli e Arciprete martelli di palla alta, libero Monini.

Arbitreranno l’incontro Roberto Ambrosi e Marco Nampli.

Condividi su Facebook

Scelte di qualità per la società sportiva Volley Team Orvieto

Gobbini MarcoContinua il reclutamento delle nuove leve alla Volley Team Orvieto che ha tra le sue priorità il settore giovanile e che si è equipaggiata in maniera intelligente di figure professionali che possano consentire una crescita di qualità al suo vivaio.

Avere uno staff tecnico di qualità è il presupposto per poter esprimere il massimo delle potenzialità alle proprie tesserate, permettendo a tutte di svolgere un’attività sportiva dignitosa e ben strutturata e di individuare e far maturare i talenti che potranno diventare nel tempo parte del roster della prima squadra.

A tal riguardo il direttore tecnico Giuseppe Iannuzzi ha le idee chiare: «Abbiamo creato un gruppo che si basa su istruttori ed allenatori che formano le radici della società nel territorio, ad essi sono stati aggiunti allenatori con esperienza e qualifiche federale tali da aggiungere ancor più competenza per l’educazione allo sport e la preparazione e formazione per la pallavolo».

Al gruppo storico che include Daniela Marricchi, Sabrina Morroni, Francesco Petrageli e Mara Pollegioni, è stato aggregato Marco Gobbini ed Andrea Saliola, entrambi con esperienza specifica nel campo della crescita di giovani talenti.

«Gobbini e Saliola svolgono ruoli importanti nello staff della serie B1 e formano quel filo che unisce il settore giovanile con la prima squadra, sono allenatori in possesso del brevetto di secondo grado e del terzo livello giovanile che è il massimo riconoscimento di specializzazione Fipav».

Iannuzzi, coadiuvato da Petrangeli, ha il ruolo di coordinare e impostare il lavoro tecnico nelle squadre giovanili per fare in modo di dare ad ogni singola giovane che partecipa ai corsi un proprio spazio ed una progressione di crescita sportiva, tecnica ed umana.

«Il recente riconoscimento di Scuola Federale rappresenta il coronamento del lavoro di qualità svolto negli anni ed al contempo costituisce il trampolino di lancio per dare ancor più valore e professionalità al club».

Oltre alla squadra iscritta alla serie B1 femminile, la società sportiva della Rupe partecipa in questa stagione ai campionati under 12, under 13, under 14, under 16, under 18 e prima divisione. I numeri del minivolley già oggi sono interessanti ma sono allo studio idee ed iniziative per far allargare ancora di più il serbatoio da cui attingere risorse future.

Nel primo pomeriggio di sabato 11 ottobre al Pala-Papini sarà organizzata la festa della Volley Team Orvieto nel corso della quale verranno presentate tutte le squadre e nei piccoli campi che saranno montati si disputeranno delle gare per il divertimento di tutti.

Sara questo il preludio alla gara di coppa Italia che inizierà alle ore 18, al termine della quale ci sarà un piccolo rinfresco dove grandi e giovanissime trascorreranno insieme al presidente, ai dirigenti, agli allenatori, alle famiglie ed ai tifosi presenti, una serata all’insegna dello sport e della condivisione di questa ‘grande famiglia’.

Per sapere in quali impianti ed orari si svolgono i corsi di pallavolo e per ogni altra informazione è possibile visitare il sito internet www.volleyteamorvieto.it oppure contattare direttamente i numeri 347-7602440 (Daniela), 328-2264445 (Sabrina), 338-7612527 (Mara).

Condividi su Facebook

Una Zambelli Orvieto di grande personalità la spunta sulla Roma

Fastellini Eleonora (attacco)ZAMBELLI ORVIETO – PROGER VOLLEY FRIENDS ROMA = 3-2

(25-18, 23-25, 10-25, 25-22, 15-11)

ORVIETO: Tiberi 16, Fastellini 14, Kotlar 13, Ubertini 11, Biccheri 11, Mazzini 1, Andreani (L1), Rossini. N.E. – Volpi, Piastra, Macari, Bigini, Righi (L2). All. Giuseppe Iannuzzi e Marco Gobbini.

ROMA: Ascensao R. 16, Ascensao M. 12, Fornari 10, Frasca 10, Giglio 9, Le Foche 4, Krasteva (L1), Muzi 2, Cianetti 1, Pavone, Ferrari. N.E. – Sabbatini, Latini (L2). All. Piero Camiolo e Salvatore Runca.

Arbitri: Rocco Brancati e Fabio Toni.

ZAMBELLI (b.s. 10, v. 2, muri 7, errori 27).

PROGER (b.s. 12, v. 7, muri 7, errori 20).

ORVIETO (TR) – La terza affermazione consecutiva del torneo di coppa Italia consente alla Zambelli Orvieto di mettere un’ipoteca sul passaggio al turno successivo nella competizione riservata alle squadre di serie B1 femminile.

Ancora un tre a due il risultato in favore del team biancoverde che con i muscoli pieni di acido lattico ma con Andreani ed Ubertini recuperate e spedite in campo dal primo minuto, ha dovuto faticare come tre giorni prima per avere ragione della rivale.

Si è dovuta arrendere la Proger Volley Friends Roma che nella gara di mercoledì aveva dimostrato di essere molto pericolosa e di avere le armi per poter insidiare la leadership del girone e anche stavolta lo ha fatto uscendo dal campo a testa alta dopo circa due ore e mezza di battaglia.

Nel primo parziale le padrone di casa hanno sfoderato una prova concreta in ricezione e così la regista Mazzini si è divertita a smistare in primo tempo e alla banda, sfruttando rispettivamente la buona vena di Tiberi e Fastellini.

Dopo il cambio di campo però la morsa è stata allentata e così la compagine laziale affidandosi alla ritrovata Fornari è riuscita ad incidere e mettere giù qualche palla pesante che è valsa il pareggio allo sprint.

Drammatico è risultato il terzo frangente dove le donne della Rupe hanno registrato un autentico black-out e le ospiti ne hanno approfittato rivelandosi ciniche e spietate soprattutto con le incontenibili sorelle Ascensao.

Per ristabilire la serenità è servito un quarto e quinto parziale di adrenalina e nervi con le umbre che hanno fatto ricorso ad una straordinaria forza di volontà per riuscire a ribaltare la situazione.

Davvero una caparbia prova di carattere per la Zambelli a cui in questo momento non si poteva chiedere di più, la grande determinazione e la tenacia dimostrata nel cercare il successo è il segnale più bello che viene dal gruppo.

Va in archivio dunque la settimana più faticosa dell’anno e per le ragazze del team manager Carlo Di Muzio, un percorso netto è quello compiuto con cinque vittorie su altrettanti impegni ufficiali.

La classifica ora vede Orvieto in testa con 7 punti, in seconda posizione c’è Roma con 5 e a chiudere c’è Casal De’Pazzi ferma a 0, fanalino di coda che dovrà affrontare in sequenza le due avversarie.

Adesso finalmente ci si può riposare e il momento sarà sfruttato per recuperare energie fisiche e mentali perché il quarto ed ultimo appuntamento della fase preliminare è in programma al Pala-Papini sabato 11 ottobre.

Condividi su Facebook

Per la Zambelli Orvieto è già scontro in vetta nella coppa Italia

Righi VeronicaTerzo appuntamento nella coppa Italia di serie B1 femminile e prima gara casalinga per la Zambelli Orvieto che sabato 4 ottobre, con fischio d’inizio alle ore 18, si presenta tra le mura amiche del Pala-Papini.

Le donne della Rupe ricevono al proprio domicilio la formazione targata Proger Volley Friend Roma, incontrata mercoledì scorso in trasferta e superata al termine di una battaglia risolta al tie-break.

Un confronto molto importante perché quella capitolina non è solo una delle prossime rivali nel campionato, ma è la squadra con cui avverrà l’esordio esterno il prossimo 18 ottobre.

Stessa rivale affrontata appena pochi giorni fa per la squadra biancoverde del d.s. Fabrizio De Santis che vuole valutare i progressi nel gioco ed è sempre alla ricerca del miglioramento nell’intesa tra le sue giocatrici.

Ma per la società sportiva del canguro l’intento non è così semplice, cambiati dieci elementi su tredici dell’organico, con qualche acciacco di inizio stagione, il compito si presenta più complesso.

A ciò bisogna aggiungere che la terza giornata della competizione arriva al termine di una settimana davvero intensa, sarà infatti questa la quinta gara in otto giorni per il team orvietano.

Le ragazze del tandem tecnico formato da Giuseppe Iannuzzi e Marco Gobbini hanno qualche dubbio sulla formazione da mandare in campo, recuperata Ubertini dall’influenza ed inutilizzabile Bigini per distorsione della caviglia, è l’affaticamento muscolare di Andreani il nodo da sciogliere

Pronte a vestire la maglia di titolare la centrale Martina Tiberi, la schiacciatrice Eleonora Fastellini e la liberoVeronica Righi, tre atlete che hanno già dimostrato di rispondere positivamente alle chiamate e scalpitano per mettersi in mostra.

La compagine laziale allenata da Piero Camiolo e Salvatore Runca sta crescendo nella condizione ed ha piena fiducia nei propri mezzi avendo allestito una rosa competitiva.

Tra le ospiti spicca la presenza della schiacciatrice Martina Frasca, della centrale Federica Giglio e della libero Elitza Krasteva, atlete in possesso di grande esperienza nei palcoscenici nazionali.

Separate nella classifica del girone da un solo punto, in questa terza giornata ci si prepara a lottare per la vetta della classifica, una vittoria da tre punti permetterebbe alla Zambelli di staccare subito il biglietto per approdare al turno successivo della competizione.

Probabile sestetto Orvieto: Mazzini in regia, Biccheri opposta, Kotlar e Tiberi centrali, Fastellini e Rossini schiacciatrici ricevitrici, Righi libero.

Possibili titolari Roma: Le Foche ad alzare in diagonale con Ascensao R., Ascensao M. e Giglio in zona-tre, Frasca e Fornari di banda, Krasteva libero.

Arbitreranno l’incontro Rocco Brancati e Fabio Toni.

Condividi su Facebook

La Zambelli Orvieto stringe i denti e coglie la seconda affermazione a Roma

Biccheri Valentina (piazza)PROGER VOLLEY FRIENDS ROMA – ZAMBELLI ORVIETO = 2-3

(20-25, 25-19, 19-25, 25-22, 7-15)

ROMA: Frasca 12, Ascensao R. 12, Ascensao M. 8, Le Foche 8, Giglio 7, Fornari 5, Krasteva (L1), Muzi 7, Cianetti 4, Pavone, Ferrari. N.E. – Sabbatini, Latini (L2). All. Piero Camiolo e Salvatore Runca.

ORVIETO: Biccheri 26, Kotlar 15, Fastellini 12, Tiberi 11, Rossini 9, Mazzini 6, Ubertini 2, Righi (L2). N.E. – Volpi, Piastra, Macari, Bigini, Andreani (L1). All. Giuseppe Iannuzzi e Marco Gobbini.

Arbitri: Laura De Vittoris ed Andrea Di Tullio.

PROGER (b.s. 7, v. 7, muri 7, errori 18).

ZAMBELLI (b.s. 9, v. 4, muri 13, errori 24).

ROMA – Resta imbattuta ma stavolta deve ricorrere al tie-break la Zambelli Orvieto che ha mostrato qualche segno di affaticamento nella seconda giornata della coppa Italia di serie B1 femminile.

Nessuna scusa di circostanza, ma al quarto impegno in cinque giorni, con Bigini ancora inutilizzabile, Andreani ferma per infortunio e con Ubertini al rientro da una influenza, il compito non era senza dubbio agevole.

A tutto ciò va aggiunto che la Proger Volley Friends Roma si è dimostrata avversaria molto compatta ed ha sfoderato una prestazione efficace in tutti i fondamentali riuscendo a rendersi spesso pericolosa.

La squadra biancoverde ha comunque dato dimostrazione di essere mentalmente solida andando ad espugnare il campo della rivale capitolina e superandola così nella classifica del proprio girone.

Una partita dove la squadra che ha cominciato meglio ogni frazione è poi riuscita ad aggiudicarsela, fatto salvo il quarto set che è rimasto in bilico sino al 15-14 negli altri il solco iniziale si è rivelato sempre decisivo.

La prova delle orvietane è stata condita da una grande quantità di errori, trentatre in totale, che ha sicuramente agevolato le romane e che è giustificabile con le motivazioni di stanchezza già esposte.

Risultato positivo dunque mercoledì sera e seconda affermazione consecutiva in altrettanti impegni ufficiali di questa nuova stagione per le donne della Rupe che ora possono finalmente tirare il fiato e cercare di recuperare energie fisiche e mentali.

Termina così il girone di andata per le ragazze del presidente Flavio Zambelli che ora si preparano a riceve le avversarie del girone nei due scontri casalinghi previsti al Pala-Papini, sabato 4 ottobre contro Roma e sabato 11 ottobre contro Casal De’Pazzi.

Condividi su Facebook

Anthesya Comunicazione per Volley Team Orvieto - p.i. 01251480552