Buone Vacanze

Condividi su Facebook More »

 

Zambelli Orvieto, le prime impressioni del d.s. Fabrizio De Santis

De Santis Fabrizio (direttore sportivo)ORVIETO (TR) – È già a pieno regime l’attività della Zambelli Orvieto, tornata in palestra giovedì scorso con la squadra che affronterà per la prima volta nella sua storia il campionato di serie B1 femminile.

Un primo momento che è soprattutto conoscitivo per il collettivo biancoverde che conta su dieci volti nuovi rispetto alla scorsa stagione, le giocatrici infatti stanno prendendo confidenza e lavorano sodo per trovare più in fretta possibile la miglior condizione.

Ad inquadrare il momento è il d.s. Fabrizio De Santis che si mostra positivo: «Siamo contenti dell’attenzione e del coinvolgimento dei nuovi dirigenti, penso ad esempio al dirigente Marco Gerenich che sta diventando sempre di più un punto di riferimento per le atlete. Tra gli obiettivi che ci siamo prefissi c’è quello di solleticare l’ambiente sportivo orvietano, ci attendiamo quest’anno un maggior coinvolgimento della città, portiamo in giro per l’Italia il nome di Orvieto e lo faremo, come nel nostro stile, nel migliore dei modi, confidiamo in un incremento del numero dei tifosi e di avere un sostegno sempre maggiore da loro».

I vertici del club della Rupe stanno già pianificando i primi appuntamenti della nuova stagione, è già allo studio la presentazione ufficiale insieme alle istituzioni che potrebbe essere inserita in calendario già nei primissimi giorni di settembre.

De Santis fa il punto della situazione dopo una settimana dall’inizio del ritiro evidenziando gli aspetti che più si sono evidenziati durante i primi raduni in palestra.

«Va tutto bene. Quello che conforta è il processo di amalgama e di integrazione delle atlete, è un punto di partenza incoraggiante per la creazione di un buon gruppo. Si lavora tutti i giorni in sala pesi e le ragazze rispondono bene alle sollecitazioni, a livello di tecnica stiamo allenando la ricezione e la difesa mentre cominceremo a saltare solo dalla fine della prossima settimana».

Ovviamente si guarda anche alle avversarie del campionato facendo delle considerazioni strettamente tecniche sulla base della campagna acquisti che è stata condotta durante il periodo estivo.

«Siamo consapevoli e consci delle nostre possibilità ma sappiamo anche di essere una matricola in questa categoria e come tale potremmo pagare lo scotto di una novizia. Perugia, Pesaro e Bologna sono già navigate ed avranno un ruolo da protagoniste, Todi sarà una sicura outsider ma c’è molta curiosità per vedere cosa potrà fare San Giustino».

Si è appena cominciato a sudare in palestra ma le competizioni ufficiali già sono alle porte, la coppa Italia costringerà il team del canguro a scendere in campo un mese prima delle altre colleghe umbre.

Condividi su Facebook

Zambelli Orvieto, una squadra coi numeri

ORVIETO (TR) – C’è un Leonardi Pietro (testina)clima positivo nell’ambiente della squadra di pallavolo targata Zambelli Orvieto che ha iniziato da pochi giorni la sua marcia di avvicinamento all’inizio della nuova stagione.

Dopo la cavalcata trionfale della scorsa stagione che ha portato a cogliere una storica promozione la compagine biancoverde sarà protagonista per la prima volta nel campionato di serie B1 femminile e l’intenzione è quella di prepararsi accuratamente per farlo nel migliore dei modi.

Lo staff tecnico può disporre ora dell’intero organico e sfrutta il periodo per oliare i meccanismi del nuovo sestetto che lavora a testa bassa per provare a creare quell’intesa necessaria a costruire un gruppo coeso.

Non c’è dubbio che la partecipazione alla terza categoria nazionale sia una vetrina importante ed è proprio per questo motivo che si nota nella città della Rupe una crescita di curiosità nei riguardi del club del canguro.

Nel frattempo la dirigenza ha consegnato nelle mani del team manager Carlo Di Muzio la lista completa dei numeri di maglia per la stagione 2014/2015, un elenco nel quale rispetto all’anno scorso, soltanto Bigini ed Andreani hanno mantenuto lo stesso numero di casacca mentre Macari lo ha cambiato.

Di seguito l’elenco delle maglie della prima squadra che, rigorosamente in ordine crescente, sarà così composto: 1 Eleonora Fastellini, 3 Martina Tiberi, 5 Fiamma Mazzini, 6 Jasmine Rossini, 7 Giulia Kotlar, 8 Diletta Bigini, 9 Arianna Andreani, 10 Veronica Righi, 11 Flavia Volpi, 12 Caterina Macari, 13 Michela Piastra, 14 Valentina Biccheri, 15 Serena Ubertini.

I primi giorni di preparazione atletica saranno i più pesanti, la ripresa dell’attività fisica è infatti un momento delicato ma la società sportiva Volley Team Orvieto dispone di un professionista valido e di comprovata esperienza come Pietro Leonardi e dunque vive in maniera tranquilla questo periodo.

Condividi su Facebook

Zambelli Orvieto in palestra per cominciare la preparazione

Zambelli Flavio (rete)ORVIETO (TR) – È ufficialmente iniziata la nuova stagione agonistica per la Zambelli Orvieto che mercoledì 20 agosto ha convocato tutti i componenti della prima squadra per una cena di ritrovo nella quale è stato presentato l’organigramma al completo.

Nella squadra che disputerà il campionato di serie B1 femminile per la prima volta, le atlete confermate ed i nuovi acquisti hanno fatto conoscenza tra loro alla vigilia del primo allenamento dell’anno in un’atmosfera distesa nella quale si respirava un misto di curiosità ed eccitazione.

Lo staff al gran completo ha dato il benvenuto alle dodici giocatrici della rosa biancoverde, tutte presenti ad eccezione di Serena Ubertini che si unirà al gruppo da venerdì per un impegno assunto in precedenza, cercando di instaurare da subito quell’intesa che sarà necessaria nei prossimi mesi di convivenza.

Un movimento che continua costantemente a crescere quello della città della Rupe che si propone di essere una realtà sportiva di riferimento per il territorio e che vuole attrarre un numero di sportivi sempre maggiore.

Questo il pensiero del presidente Flavio Zambelli alla vigilia: «Affrontiamo questo nuovo inizio con molta determinazione ma anche con serietà ed umiltà, crediamo di aver allestito un roster di qualità ma non vogliamo sovraccaricarci di responsabilità,. Abbiamo nuovi ingressi anche nell’organico dirigenziale e dunque crediamo di esserci strutturati bene e di aver migliorato il nostro assetto».

Una squadra rappresentativa di Orvieto con Caterina Macari che è cresciuta nelle file societarie, ma rappresentativa anche del territorio regionale con la presenza di ben sei atlete umbre.

Con un pizzico di orgoglio il direttore sportivo Fabrizio De Santis ha aggiunto: «Vorrei sottolineate che questa è una squadra anche giovane e di prospettiva, atlete valide che hanno margini di miglioramento. Quattro di loro sono scese di categoria e confidiamo possano dare un buon apporto per la crescita complessiva della nostra società sportiva. Abbiamo nuovi ingressi anche nell’organico dirigenziale e dunque crediamo di esserci strutturati bene e di aver migliorato il nostro assetto».

È apparso subito motivato il coach Giuseppe Iannuzzi che ha concluso: «C’è da lavorare ma sono cosciente che ognuna di loro ha un motivo di rivalsa e sono fiducioso che possa trovare il modo di dimostrarlo, credo molto in questo gruppo che ha i mezzi per fare bene».

A completare i quadri dirigenziali sono il team manager Carlo Di Muzio, il dirigente accompagnatore Marco Gerenik, lo scoutman Andrea Saliola, il vice allenatore Marco Gobbini, il preparatore atletico Pietro Leonardi, la fisioterapista Jessica Uti, il fotografo Alessandro Pietrini.

Subito a sudare in palestra le ragazze che dopo appena tre giorni, ed esattamente sabato 23 agosto, riceveranno la gradita visita del tecnico delle nazionali azzurre Marco Mencarelli, orvietano doc che sfrutterà la sua presenza in città per portare il proprio saluto alla squadra.

 

Condividi su Facebook

Riprende l’attività del giovanile

Dall’8 settembre si rinizia a faticare!! Ripartono le attività del Volleyteam Orvieto per tutto il settore giovanile dal Minivolley a seguire con Under 12,Under 13, Under 14, Under 16,  Under 18,  Prima Divisione ed AVTO-logomatori. Tutto lo staff del volleyteam Orvieto  vi aspetta in palestra più carichi che mai! A breve saranno comunicati gli orari e il luogo dove si svolgeranno le attività per i singoli gruppi.

Condividi su Facebook

Sarà un Orvieto competitivo, parola di coach Iannuzzi

Estate, tempo di ferie, le ultime due settimane di relax prima di ricominciare una nuova avventura trascorrono lente per la Zambelli Orvieto che ha terminato in anticipo il suo mercato. Portato a termine il lavoro ed archiviate le trattative il presidente Flavio Zambellied il d.s. Fabrizio De Santis possono godersi dunque il meritato riposo in attesa del 21 agosto, data prevista per il raduno del collettivo che si presenterà per la prima volta al nastro di partenza della serie B1 femminile. A guidare le biancoverdi dalla panchina ci sarà ancora il confermato allenatore Giuseppe Iannuzzi che analizza in primis la sua posizione: «Per prima cosa devo fare un ringraziamento a Zambelli e De SantiGiuseppe-Iannuzzi-campos che mi hanno fatto calare in questa realtà che si è rivelata molto organizzata e lo ha dimostrato anche durante la campagna acquisti appena conclusa». Il mercato di questa estate è stato portato avanti in sintonia con il club e non può che dirsi soddisfacente per i colpi portati a termine, ne è convinto il tecnico di origine romana. «È una squadra che doveva avere alcuni presupposti basilari, un target di giocatrici con esperienza in questa categoria o anche superiore e l’innesto di alcune giovani interessanti che sono ciò che ogni società dovrebbe curare. Nel collettivo ci sono quattro ragazze che vengono dalla A2 (nate tra il 1989 ed il 1991), sei delle ragazze in organico sono umbre e permettono di mantenere un legame con il territorio, ci sono poi elementi su cui sarà bello lavorare perché possono consentire anche una visione futura». Volendo dare uno sguardo alle rivali del girone c’è da rilevare che non saranno poche le formazioni ben attrezzate, rivali che renderanno la competizione di ogni settimana molto avvincente. «Conosco bene le squadre laziali, così come molte delle altre che dovremo affrontare, sarà un girone molto impegnativo. Ci siamo proposti di andare in campo e dire la nostra, può sembrare una frase di circostanza ma è la filosofia che ci ha contraddistinto anche lo scorso anno. Molte atlete sono andate a rinforzare . Vogliamo giocarcela con tutti, chiaramente ci sono formazioni molto accreditate come Perugia e Pesaro, Todi è una squadra da non sottovalutare, Casal De’ Pazzi giovanissima e fa sempre un bel girone di ritorno, Ostia sarà una mina vagante. Sicuramente ci sarà da divertirsi». Al secondo anno di permanenza nella città della Rupe il cinquatatreenne allenatore conclude spendendo una parola per Orvieto, piazza emergente e territorio ideale dove poter lavorare. «Sono veramente contento di essere rimasto in questa squadra, al di là di come sono stato trattato ho trovato una città a misura d’uomo che ti permette di vivere nella maniera migliore lo sport. La città è bellissima ed accogliente, mi trasferisco volentieri ad abitarci e spero di trasmettere l’entusiasmo che si respira a tanti sportivi».

Fonte: www.pianetavolley.net

Condividi su Facebook

Anthesya Comunicazione per Volley Team Orvieto - p.i. 01251480552